Centro pluriminorati a Modena

Cerimonia di posa della prima
pietra a Modena, del nuovo centro, per sordociechi e
pluriminorati psicosensoriali, che e’ stato promosso dall’
associazione ComeTe, in collaborazione con la Lega del filo
d’oro di Osimo.
Il centro, che dovrebbe essere pronto fra meno di due anni,
avra’ valenza regionale, ospitera’ 24 disabili, la meta’ dei
quali in trattamento day hospital.

Il costo del progetto ComeTe
e’ di circa cinque miliardi: la Fondazione Cassa di risparmio ha
finanziato un miliardo, la Regione ha stanziato 765 milioni,
l’Unione industriali 150 milioni, e altri sostenitori
si sono impegnati a dare altri aiuti o materiali, in una gara di
solidarieta’ che tuttavia deve continuare.
Il sindaco Giuliano Barbolini ha proposto che anche a ComeTe
possa essere destinata parte dei ricavi dell’ otto per mille
Irpef, come e’ stato per il Centro oncologico che sta per essere
inaugurato al Policlinico.