Reggio E.: polvere bianca in un box della posta di Agac

Allarme per tracce di polvere
bianca rinvenuta sul fondo di un box per il recupero della corrispondenza riservato dalla posta ad Agac, l’azienda gas acqua di Reggio Emilia. Un dipendente dell’azienda è stato messo sotto terapia antibiotica.
L’ultima segnalazione sospetta che ha messo in moto la macchina preventiva è scattata questa mattina intorno alle 9 all’ufficio postale di viale Timavo nel centro di Reggio.

Qui, come in altre sedi, le grosse aziende pubbliche e private hanno degli spazi riservati, grossi contenitori di legno, nei quali viene trattenuta tutta la corrispondenza a loro indirizzata. Proprio in uno di questi contenitori, un dipendente dell’azienda gas acqua si è accorto del piccolo strato di polvere bianca.
Tutte le lettere sono state sigillate e trattenute dall’Arpa in attesa che il centro di referenza nazionale per l’antrace di Foggia, al quale è stato inviato un campione della polvere, stabilisca il tipo di sostanza.
Il dipendente Agac ha iniziato il trattamento antibiotico a scopo cautelativo.