Visto per voi: “Il patto dei Lupi”.

Avete presente le vecchie favole sul lupo cattivo? Vi sono piaciuti i duelli funambolici di “La tigre e il dragone” e le corse selvagge di Daniel Day Lewis ne “L’ultimo dei moicani”? Siete amanti delle atmosfere dark di Tim Burton? Bene, se la risposta è affermativa, siete pronti per “Il patto dei lupi”, il nuovo film del francese Christofer Gans nelle sale della nostra provincia da alcuni giorni.


A volte, capita che prodotti di serie B diventino veri e propri cult movie anche senza contare sul supporto dei media: è il caso di questo film? Forse!


La storia non è certamente tra le più originali: cos’è la bestia che uccide decine di persone nelle campagne francesi del 1700? Riuscirà il temerario inviato del re (un’Indiana Jones d’altri tempi) a svelare il mistero? Questa in breve la trama. Il film ha notevoli spunti interessanti: primo fra tutti l’uso della luce e le scene di scontri al “rallentatore”.


Tra i protagonisti ritroviamo la nostra Monica Bellucci, ormai naturalizzata francese (per questioni di cuore), e il suo compagno Vincent Cassel.