Modena: la Fondazione che gestirà il ”Comunale”

Nasce ufficialmente la Fondazione che avrà il compito di gestire il Teatro Comunale di Modena. Ne fanno parte il Comune, la Fondazione Cassa di Risparmio e cinque soci privati.

Si tratta di: Vittorio Fini, Romano Minozzi, Filippo Borghi, Oscar Zannoni e Mauro Galavotti, direttore del Cme (Consorzio imprenditori edili). L’istituto potrà contare ogni anno su un bilancio di oltre 8 miliardi. Al finanziamento statale di circa un miliardo e mezzo vanno infatti aggiunti un finanziamento regionale di circa 100 milioni, gli incassi dei biglietti venduti al pubblico (circa 800 milioni l’anno) e 300 milioni messi a disposizione dagli sponsor. La Fondazione Cassa di Risparmio aderisce inoltre con un contributo annuale di un miliardo e mezzo per tre anni, ogni privato con 50 milioni l’anno per un triennio, mentre il Comune garantisce la quota necessaria a raggiungere il pareggio della gestione, cifra non inferiore ai 4 miliardi. Sette i membri del Consiglio direttivo, che sarà presieduto dal sindaco Giuliano Barbolini.