Modena-Sassuolo urbana: il punto della situazione

Nei giorni scorsi, presso il Comune di Sassuolo, le Amministrazioni locali si sono incontrate con i rappresentanti dell’Anas per fare il punto della situazione relativo al quarto stralcio della Modena-Sassuolo urbana; la realizzazione dell’opera è, infatti, interamente a carico dell’Anas ma agli enti locali spetta il compito di vigilare e sollecitare l’avviamento del cantiere, oltre alla sua veloce realizzazione.

L’incontro, come detto, è servito per fare il punto della situazione: sono stati aggiudicati i lavori alle ditte Viberto – Nuova Bitumi di Verona, ancora non è stata firmata l’aggiudicazione ma è solamente una questione di giorni. L’Anas ha stabilito gli incarichi per gli espropri da effettuare sulla tratta del quarto stralcio, espropri che saranno attivati nei prossimi 3-4 mesi: l’accantieramento dei lavori è previsto sul finire dell’estate-inizio autunno 2002. Anas ed Amministrazioni locali si sono impegnate a studiare assieme un percorso di viabilità alternativa, che possa arrecare i minori disagi possibili alla circolazione durante l’esecuzione dei lavori, nonché i migliori interventi che possano aiutare la gestione del cantiere. Le Amministrazioni locali, inoltre, si sono impegnate, una volta ottenuto l’elenco dei cittadini che saranno oggetto di esproprio da parte dell’Anas, ad incontrarli per vedere di offrire loro un aiuto nel trovare le soluzioni possibili, indipendentemente da quelle che saranno le procedure di esproprio.