Pubblicità ingannevole: scatta la denuncia

“Ha vinto una settimana di vacanza gratis per quattro persone dove vuole, con partenza quando vuole”, questo il tema conduttore delle telefonate effettuate da personale di un club vacanze con sede a Padova, che invitava il fortunato utente telefonico a presentarsi di persona in un noto albergo di Modena per poter ritirare il premio. Ma la convocazione serviva per proporre l’adesione ad un Club Vacanze al prezzo di 32 milioni da pagarsi in dieci rate annuali.

Questa “promozione” non è sfuggita al personale del Nucleo di Polizia Commerciale e Ambientale della Polizia Municipale di Modena, che con agenti in borghese e in divisa è riuscito ad entrare nella sala riunioni dell’hotel. Un attento controllo ha permesso di identificare 25 promotori sprovvisti di cartellino di riconoscimento e accertare irregolarità in quanto, dalle modalità e dai documenti raccolti il comando della Polizia Municipale ha evidenziato una situazione nella quale il consumatore risulta condizionato da una pubblicità ingannevole. La ditta padovana per convocare le persone non ha utilizzato il tradizionale sistema della cartolina postale in cui si annunciava la vincita, ma ha effettuato telefonate ad utenti telefonici non di Modena città, ma della provincia. Una prima chiamata annunciava la vincita e, verso la fine del colloquio, specificava che la fortuna riguardava solamente il pernottamento. In una seconda telefonata, dopo aver accertato l’interessamento del cliente, veniva fornito un codice di idenficazione che doveva essere ricordato al momento di entrare nella sala. Un sistema decisamente interessante che però è stato superato dagli agenti.