Informatica: pericolose falle in Microsoft XP

Il nuovo sistema operativo XP di
Microsoft, presentato come il più sicuro di tutti i tempi,
ha una serie di pericolose falle che possono permettere
agli hacker di rubare tutti i dati di un utente o di acquisire
il controllo del suo Pc. Il difetto è stato riconosciuto dalla
stessa Microsoft, che ha diffuso oggi sul proprio sito Internet
il software gratuito per rimediare al problema.

Il capo della sicurezza della società di Redmond, Scott
Culp, ha invitato ”ogni utente di Windows XP ad agire
immediatamente” per rimediare a quella che ha definito ”una
vulnerabilità estremamente seria”. I rischi sono molto alti,
perchè un pirata informatico può prendere il controllo di
tutto il sistema operativo e un utente può ‘aprire la porta’
agli hacker semplicemente collegandosi a Internet.
La falla è stata scoperta da tre giovani esperti di
sicurezza informatica della ‘Eye Digital Security Inc.’ di
Aliso Viejo (California), guidati dall’ex hacker Marc Maiffret,
21 anni. ”E’ un problema molto serio, perchè un hacker può
riformattare il tuo disco rigido o copiare tutto ciò che digiti
sulla tastiera”, ha spiegato Maiffret, che ha dimostrato ai
media americani come sia possibile prendere il controllo di un
Pc che utilizza Windows XP e utilizzarlo, per esempio, per
lanciare attacchi contro i siti di agenzie federali americane.
Microsoft ha venduto più di 7 milioni di copie di XP solo
nelle prime due settimane dopo il lancio del prodotto, il 25
ottobre ed ha puntato buona parte dell’operazione di marketing
proprio sull’aspetto della sicurezza.