Euro: Confcommercio, l’80% paga ancora in lire

Poche code alle casse e partenza
dell’ euro senza particolari problemi, secondo la Confcommercio
dell’ Emilia-Romagna, nel primo vero giorno d’ esordio della
nuova moneta nei negozi, che ieri sono quasi tutti rimasti
chiusi. L’ 80% dei consumatori paga ancora in lire, precisa la
Confcommercio regionale.

Chi ha scelto di usare subito l’
euro ha trovato la collaborazione dei commercianti. Per gli uni
e per gli altri, infatti, è come se si trattasse del primo
giorno di scuola.
In due settimane, il numero verde Pronto Euro 800904111
attivato da Ascom Confcommercio Emilia-Romagna ha ricevuto oltre
100 chiamate, l’ 80% delle quali relative a dubbi e problemi sui
resti in euro e sulla compilazione degli assegni. Il numero
verde, che resterà in funzione fino al 16 marzo (tutti i giorni
dal lunedi’ al sabato, dalle 9 alle 20), fornisce informazioni e
assistenza agli imprenditori alle prese con la nuova moneta.