Servizio Civile: a Bologna il primo ufficio decentrato

Nasce a Bologna il primo ufficio nazionale decentrato per il servizio civile. A seguito della firma di un Protocollo d’intesa tra la Regione Emilia Romagna e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, avvenuta pochi giorni fa ma resa nota soltanto oggi, verrà istituita, infatti, presso la Regione, a Bologna, la sede decentrata dell’ufficio nazionale per Obiezione di coscienza e servizio civile.

Lo ha reso noto oggi l’assessore regionale alle Politiche sociali, Gianluca Borghi. «Questa collaborazione -ha spiegato Borghi – diventa propedeutica ad un maggior coinvolgimento della Regione nella programmazione annuale delle esigenze presenti nel territorio di competenza, oggi ancor più necessaria di fronte all’ampliamento del numero di potenziali protagonisti del servizio civile, attualmente non più limitato ai soli obiettori di coscienza ma esteso anche ai volontari, ragazzi e ragazze dai 18 ai 26 anni».

L’ufficio, in viale Aldo Moro 30, è aperto al pubblico il lunedì dalle ore 14 alle 17 e dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12. È inoltre sempre attivo il numero verde della Regione per il servizio civile 800 507705.