Sassuolo: famiglia intossicata dal monossido

Una famiglia di marocchini abitanti a Sassuolo ha rischiato la vita per le esalazioni di monossido di carbonio di un braciere. Tutti i componenti sono stati ricoverati nella camera iperbarica di Fidenza.

La famiglia, 2 adulti e quattro bambini, alloggia presso un cascinale alla periferia di Sassuolo. A provocare l’intossicazione, pare, le esalazioni di un braciere acceso nell’abitazione per riscaldarsi nelle ore notturne. E’ successo l’altra sera quando i genitori, resisi conto del pericolo, sono riusciti a chiedere aiuto prima che accadesse il peggio. Dopo una breve sosta al pronto soccorso dell’ospedale locale, i sei marocchini sono stati portati a Fidenza e questo ha consentito di accelerare la depurazione del sangue intossicato. Nel giro di pochi giorni bimbi e genitori dovrebbero completamente rimettersi.