Telecom: autorizzato aumento canone

Via libera all’aumento del canone
Telecom: è stata infatti pubblicata in Gazzetta Ufficiale la
delibera dell’ Authority delle tlc che autorizza la compagnia
telefonica ad aumentare del 6% più l’inflazione -e quindi fino
all’8,7 – il canone per il 2002. La società ha scelto di
procedere ad un aumento del 6,28% che porterà il canone
residenziale a 22 mila lire (Iva esclusa) mensili a partire dal
1 febbraio.


L’aumento del canone sarà però compensato da sconti sul
traffico telefonico: la manovra, stando ai calcoli di Telecom,
dovrebbe consentire una riduzione della bolletta telefonica di
circa 100 miliardi per le famiglie: al netto dell’aumento del
canone il risparmio per l’utente sarà mediamente di circa 400
lire al mese.
L’aumento del canone per il 2001 e il 2002 è stato deciso a
fine 2000 nell’ambito della manovra di ribilanciamento
tariffario imposta all’Italia da Bruxelles.