Modena: demolita la torre di via del Mercato

Come annunciato da giorni, la torre piezeometrica di Modena, meglio conosciuta come acquedotto di via del Mercato, è stata demolita oggi con l’ausilio di esplosivo. A centinaia i cittadini lungo il perimetro evacuato per osservare lo spettacolo in diretta. L’ area
sarà interessata da un’ampia ristrutturazione e riconversione.


La torre, alta oltre 30 m, è stata fatta accasciare su un lato, orientandola verso l’area interna del mercato, dove era stato preparato un letto di ghiaia in grado di attutirne l’urto. Tutto è andato come previsto: per pilotare il crollo, l’esplosione è avvenuta disintegrando la base di cemento della torre attraverso 5 microcariche da un etto l’una di gelatina, innescate con ritardi di 20 millesimi di secondo l’una dall’altra.
Per arginare la grande nuvola di polvere generata dall’esplosione, sulla carcassa del manufatto è stata gettata una grande quantità di acqua, erogata da una pompa dei vigili del fuoco. Verso le 14 la situazione era già tornata alla
normalità.