Sassuolo: Assessorato P.Istruzione, linee di bilancio



L’Amministrazione Comunale di Sassuolo vuole dimostrare con i numeri, non solo a parole, l’attenzione che ha verso l’infanzia e le nuove generazioni. 6.000.000 di Euro in spesa corrente (quasi 12 miliardi di lire) e 1.500.000 di Euro in conto capitale/investimenti (quasi 3 miliardi di lire) sono le stratosferiche cifre che vengono stanziate anche nel bilancio di quest’anno, per fare si che, chi frequenta le nostre scuole, abbia a disposizione servizi e strumenti sempre più attenti alle mutate e diversificate esigenze della società.


Partendo dall’esperienza maturata in questi anni, di seguito si sottolineano le linee di lavoro che vedranno l’Assessorato maggiormente impegnato.
La Famiglia rimane al centro delle scelte dell’Amministrazione, sia per quanto riguarda i servizi che per quanto riguarda le tariffe.
Il Distretto è una scommessa per favorire sinergie e occasioni per iniziative di largo respiro.
I servizi per la I° infanzia, continueranno ad avere la massima attenzione affinchè sia mantenuta alta la loro qualità. Forte impegno per una scuola a vocazione pubblica. Finanziamenti e contributi ad un sistema scolastico di qualità indipendentemente dal fatto che questo venga svolto dallo Stato o da Enti Autonomi. Si sosterrà, favorendola in ogni modo, l’integrazione scolastica per i portatori di handicap, per i ragazzi in stato di disagio, per gli stranieri. Continuerà l’utilizzo, con un potenziamento, delle nostre mense di Cibi coltivati con sistemi Biologici. Alta la guardia sui Progetti di Qualificazine: musica, teatro, danza, nuoto, creta, educazione ambientale, stradale e alla lettura.
Rafforzeremo l’importante collaborazione con gli Istituti Superiori. Si lavorerà per raccordare maggiormente Cerform con il Centro per l’Impiego e le Scuole di Formazione Professionale. Continuerà il grande lavoro fatto in questi anni con le parrocchie, le scuole e l’Ausl per la realizzazione dei GET.
Concludiamo con alcune note sugli interventi strutturali: innanzitutto il Polo Scolastico. Con l’inizio dell’anno formativo 2002-2003, il Polo scolastico diverrà davvero una grossa realtà a servizio della città e dell’intero territorio. Oltre alla realizzazione della viabilità e dell’area antistante le scuole, saranno fruibili il Palazzetto e la nuova Palestra, oltre ai già funzionanti Campo Scuola d’Atletica, Piscine e Campi da Calcio. Poi continuerà anche quest’anno, per il 5° anno consecutivo, l’investimento di quasi 1.500.000 Euro per gli interventi di messa a norma, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli ambienti adibiti ad edifici scolastici. Infine, nelle prossime settimane si costituirà una commissione composta, tra l’altro, dai Dirigenti delle scuole dell’obbligo per valutare, sulla base di quello che sarà la nuova Riforma, l’ipotesi della costruzione di una nuova Scuola Materna e di una sua ubicazione più idonea.