Prostituzione: ”case chiuse” gli italiani dicono sì

La maggioranza degli italiani si dice
favorevole alla riapertura delle case chiuse e le più convinte
sono le donne.
Questo il risultato di un sondaggio proposto dal settimanale
Gente in edicola questa settimana e realizzato da Datamedia.

Il
tema è tornato alla cronaca dopo che il presidente del
Consiglio Silvio Berlusconi, in un’intervista, aveva ipotizzato
la riapertura delle case di tolleranza per restituire decoro
alle strade. Dal sondaggio, su un campione rappresentativo -secondo quanto riferisce il settimanale- di 49 milioni di
italiani maggiorenni, emerge che il 66% è favorevole a togliere
la prostituzione dalle strade.
Le più convinte dell’ utilità della riapertura delle ‘case’
abolite dalla legge Merlin sono le donne, ben il 71%.
Per quanto riguarda le motivazioni, la maggioranza ritiene
utile ”togliere le prostitute dalle strade”, cui fa seguito la
possibilità di un maggior controllo sanitario e un aumento
della sicurezza sia per prostitute che per clienti.