Tentata concussione: condannati 2 finanzieri

Due finanzieri di Vigevano, G.S. e
P.C., sono stati condannati in tribunale a Modena a un anno di
reclusione (con i benefici di legge) per tentata concussione.

Secondo l’ accusa, i due avrebbero avvicinato il
titolare di un’ azienda di riparazione di chioschi ambulanti di
Spilamberto (Modena), facendogli balenare la possibilita’ di
accertamenti fiscali, nel caso in cui non avesse ridotto la
parcella presentata a un ambulante di Vigevano.
I fatti risalgono al 1996. Un commerciante ambulante di
dolciumi, il cui van era stato danneggiato dall’ alluvione, si
rivolse a una ditta specializzata di Spilamberto per la
riparazione. Ma, quando venne presentato il conto, l’ ambulante
di Vigevano inizio’ ad apporre difficolta’ e qualche tempo dopo,
la ditta gli invio’ un’ ingiunzione di pagamento. A quel punto,
i due finanzieri si presentarono al titolare dell’ azienda
modenese chiedendogli di ridurre l’entita’ del suo credito,
altrimenti avrebbe potuto scattare un accertamento sui conti
della ditta. Ma l’ artigiano presento’ denuncia ai Carabinieri.
I due finanzieri sono stati sospesi dal servizio e verranno
sottoposti a procedimento disciplinare.