Truffe: arrestate Vanna Marchi e la figlia

Associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata ed all’estorsione. E’ con questa accusa che la Gdf di Milano, su mandato del Gip Mariolina Panasiti, ha arrestato questa mattina la televenditrice Vanna Marchi, sua figlia Stefania, una nipote, il convivente della televenditrice, ed altre tre persone.

Per la nipote di Vanna Marchi e per una ‘telefonista’ dei suoi programmi, da poco ‘promossa’ a ”Maga Dafne” sono scattati gli arresti domiciliari. Irreperibile al momento il sedicente ‘mago’ Do Nascimento, anch’egli destinatario di un’ordinanza di custodia in carcere. Secondo gli investigatori proprio la nipote di Vanna Marchi, stava preparando la fuga in Spagna del ‘clan’ che, afferma la Gdf, tra il 1996 ed il 2000 è riuscito a totalizzare incassi per ”oltre 63 miliardi” di lire da ‘clienti’ convinti prima a comprare numeri fortunati per il lotto e poi a pagare somme anche di rilievo per essere liberati da ”influenze maligne” che gli impedivano di vincere.