Influenza: l’Emilia Romagna tra le regioni più colpite

Impennata dell’influenza in tutta
Italia: nell’ultima settimana il numero dei casi è balzato da
4,8 a 7,5 su mille assistiti: in pratica ben 150.000 italiani si
sono messi a letto solo negli ultimi giorni, vittime di febbre,
mal di testa e tosse.

Siamo ormai nel pieno dell’influenza, ma
il top dell’epidemia è atteso per il Carnevale. ”Ancora per due settimane i casi continueranno probabilmente
ad aumentare -spiegano gli esperti- e cominceranno a diminuire nelle
due settimane successive finchè, con l’arrivo della primavera,
si tornerà ai livelli pre-epidemici’. Le regioni finora più
colpite sono le Marche, con 16,0 casi su mille
assistiti, seguite da Emilia Romagna (12,6), Campania (10,9),
Lazio (9,9) e Abruzzo (9,1).
Dai dati più recenti resi noti dal ministero della Salute,
aggiornati ad oggi, emerge così che i casi registrati finora
hanno superato notevolmente il picco dello scorso anno, che non
arrivava a 6 casi su mille assistiti. Il principale colpevole è il freddo dei giorni passati. Le persone colpite dall’influenza sono diventate oltre
420.000; altre 400.000 sono le vittime degli altri virus di stagione che
provocano disturbi respiratori e gastrointestinali: in totale
sono quindi 800.000 gli italiani a letto in questi giorni. All’impennata dell’influenza hanno contribuito soprattutto i
bambini: questi ultimi sono infatti circa la metà delle
400.000 “vittime”.