”Certificazione di qualità” incontro a Modena

I problemi della mobilità urbana sono più che mai al centro dell’attenzione dei cittadini. Enti locali e le aziende dei trasporti pubblico sono sottoposte a continue sollecitazioni per dare risposte ad utenti numerosi e particolarmente sensibili. Proprio nell’ottica di migliorare le relazioni con i clienti/utenti, sviluppando l’organizzazione interna e adeguando la capacità di ascolto e di dialogo verso l’esterno, si pone l’impegno avviato congiuntamente da Comune di Modena e l’ATCM. Da circa un anno, il Settore traffico viabilità e trasporti del Comune e l’azienda dei trasporti locali stanno infatti lavorando in parallelo per conseguire un obiettivo ambizioso: la certificazione di qualità.

Proprio per presentare le caratteristiche del progetto qualità e certificazione, Comune e ATCM hanno organizzato un “Incontro con i cittadini” che si svolgerà sabato 9 febbbraio (dalle 9.30 alle 12.30), presso la Sala dei Centocinquanta della Camera di Commercio di Modena (via Ganaceto 134). Nel corso della mattinata sono previsti interventi di numerosi rappresentanti dell’azienda, del Comune e di altri enti pubblici. Si tratta di una iniziativa (Progetto qualità e certificazione) finalizzata a migliorare sensibilmente gli standard di lavoro e di servizio offerti ai cittadini/utenti, superando le debolezze organizzative riscontrate e “sintonizzandosi” maggiormente sulle esigenze degli utenti della mobilità e del trasporto pubblico locale. Il lungo processo si concluderà con la certificazione di qualità rilasciata da un’agenzia indipendente, riconosciuta dagli organismi nazionali ed internazionali che sovrintendono all’applicazione della norma europea sulla qualità. Per il Comune, è previsto che la certificazione venga rilasciata entro il 2002. Nei mesi successivi, sarà la volta anche dell’ATCM. Il percorso verso la certificazione di qualità è iniziato alla fine del 2000 e ha coinvolto tutti i dipendenti del Settore traffico viabilità e trasporti e dell’ATCM. Negli ultimi mesi, sono state effettuate approfondite analisi organizzative e sulle aspettative dei clienti/utenti del Settore e dell’ATCM. Ciò ha consentito di individuare i punti forti e le debolezze di entrambe le organizzazioni, impostando un’analisi sulle possibili soluzioni.