Se non calano le polveri tornano le targhe alterne

Sono di nuovo in aumento le polveri fini nell’aria. “Come avevamo previsto purtroppo l’emergenza smog non è cessata –spiega Ferruccio Giovanelli, assessore provinciale all’Ambiente- e in base al recente accordo provinciale se giovedì prossimo i dati saranno ancora superiori ai 40 microgrammi in almeno due centraline, scatteranno le targhe alterne nel fine settimana”.


Intanto proseguono gli incontri a livello regionale per coordinare su tutto il territorio i provvedimenti di emergenza smog. Nel pomeriggio di oggi si è svolto, a Bologna, un incontro del gruppo tecnico nominato dalla Regione, volto a presentare una proposta sui meccanismi da adottare a livello regionale per fare scattare i provvedimenti di restrizione del traffico.
Il 19 febbraio si svolgerà, sempre a Bologna, un seminario regionale con gli amministratori di Province, Comuni, Arpa e autorità sanitarie per approfondire il problema dell’inquinamento dell’aria. Durante l’incontro l’Azienda sanitaria regionale presenterà un progetto di ricerca sui rischi per la salute dovuti al traffico veicolare che sarà realizzata nei prossimi mesi.

Il 21 febbraio, infine, a Modena è previsto un incontro nella sede della Provincia di Modena tra Ferruccio Giovanelli, assessore provinciale all’Ambiente e le associazioni di categoria per discutere le linee del primo piano provinciale di risanamento atmosferico che dovrà prevedere, come stabilisce la normativa nazionale, gli interventi su tutte le fonti inquinanti dal traffico, agli impianti industriali e di riscaldamento domestici.