San Valentino: l’amore fa bene al cuore

Nel giorno in cui le coppie si scambiano fiori e biglietti d’
auguri, la Federazione mondiale del cuore, Whf, ha diffuso un
comunicato in cui si invitano gli innamorati in tutto il mondo a
dar libero sfogo alle loro emozioni e passioni.
Il messaggio dei cardiologi
per San Valentino è: l’amore fa bene al cuore.


”Gli innamorati di San Valentino hanno una ragione in più
per festeggiare oggi, in quanto i risultati dimostrano che
essere innamorati ed essere amati ci aiuta a mantenerci in
salute e in particolare fa bene ai nostri cuori”, afferma il
comunicato.
La Federazione -che ha sede a Ginevra ed è impegnata nella
lotta alle malattie cardiache- sottolinea che l’amore riduce
stress, depressione e ansia, tre importanti fattori di rischio
per i disturbi dell’organo che fa rima con amore.
”Un decesso su tre nel mondo è attualmente dovuto a
malattie cardiache ed ictus”, dice il professor Philip Poole-
Wilson, cardiologo all’Imperial College di Londra e presidente
della Whf. ”E’ per questo che sottolineiamo l’importanza di
adottare uno stile di vita sano e, nel giorno di San Valentino,
l’impatto positivo che l’amore può avere per mantenere in
salute il vostro cuore”, aggiunge.
La Whf rileva che molte ricerche dimostrano il ruolo che i
fattori di rischio psicologici, e non solo quelli fisici, hanno
nell’eziopatogenesi dei disturbi cardiaci.
In uno studio durato cinque anni, a 10.000 uomini ad alto
rischio di sviluppare angina pectoris è stato chiesto: ”Sua
moglie le dimostra amore?”. Per quelli che hanno risposto ‘sì’
il rischio è risultato dimezzato.
Un’altra ricerca ha seguito 1.400 uomini e donne con problemi
alle coronarie. Dopo cinque anni, il 15% di quelli sposati o
comunque con un partner erano morti, contro il 50% di quelli
senza un compagno.