Ambiente: aumentano livelli polveri fini nell’aria

Aumentano di nuovo le polveri fini nell’aria. Dopo la sensibile diminuzione dei livelli causata dalla pioggia e dal vento dei giorni scorsi, le centraline dell’Arpa, nella giornata di martedì 19 febbraio, hanno evidenziato livelli crescenti di concentrazione delle polveri fini che sono arrivati a 42 microgrammi in via Nonantolana a Modena -la soglia di attenzione è di 40 microgrammi-.

Eventuali provvedimenti di targhe alterne per il fine settimana saranno decisi da Provincia e Comuni domani, sulla base dei rilievi Arpa (il livello di attenzione deve essere superato in due centraline su tre), e delle previsioni meteo, come avvenuto per il fine settimana scorso.

Intanto è previsto, sempre domani, nel pomeriggio, un incontro con Ferruccio Giovanelli, assessore provinciale all’Ambiente e i rappresentanti delle associazioni di categoria che si svolgerà in Provincia nella sala del Consiglio.
“Anche le imprese –afferma Giovanelli– possono fornire un contributo importante alla lotta alle polveri. Iniziamo un percorso, sollecitato anche dalla Regione, per stabilire un programma di intervento sullo smog concordato con le associazioni”.

Tra i temi in discussione figurano il recente programma regionale per gestire l’emergenza inquinamento (che prevede, tra l’altro un fondo per interventi strutturali a partire dai piani urbani sulla mobilità e la riconversione del parco auto anche pubblico e privato), la diffusione “mobility manager” nelle aziende di maggiori dimensioni per ridurre l’impatto dei trasporti delle merci e della mobilità del personale, le nuove tecnologie per una migliorare la qualità delle emissioni industriali in atmosfera e una più razionale gestione dei magazzini per evitare la concentrazione dei mezzi di trasporto delle merci.