Modena: le indagini sul delitto di via del Mercato

Si sta indagando in ogni direzione per cercare di individuare i responsabili dell’omicidio di via del Mercato a Modena. Ieri si è svolto un vertice del comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico, durante il quale si è deciso di intensificare i controlli in tutto il quartiere della Sacca.

Il pm Giuseppe Tibis ha nuovamente sentito la prostituta che si era appartata con il pensionato 63enne. La donna, M.M., 34 anni, pure lei ferita dai rapinatori-assassini, colpita da una coltella sotto un’ascella all’altezza del seno, è l’unica, per ora, testimone del delitto, ma ha aggiunto ben poco a quanto aveva detto nel corso del primo interrogatorio. I banditi, in due, potrebbero essere nordafricani, questo, almeno, quanto intuito dalla donna dalle poche parole da loro pronunciate quando l’hanno colpita e trascinata fuori dell’auto.
Il
timore è che se si tratti di balordi senza più il senso della misura. I due aggressori, infatti, avrebbero agito con scarsa prudenza e particolare crudeltà: una tipologia di criminale che, secondo gli investigatori, potrebbe agire di nuovo anche in tempi brevi.