Videogiochi d’azzardo: nove denunce nel modenese

Grazie alle segnalazioni di un gruppo di madri, preoccupate per il vizio del gioco dei rispettivi figli, la guardia di finanza di Modena ha sequestrato 21 apparecchi illegali e ha denunciato nove persone.

Le persone finite nei guai sono tutte residenti tra Sassuolo e Carpi. Il blitz, messo a segno dalle fiamme gialle nel pomeriggio di martedì, è solo l’inizio di un’indagine avviata qualche mese fa e finalizzata al contrasto del gioco d’azzardo intorno al quale ruotano enormi interessi economici.