Modena: Comune, siglato accordo orario lavoro

Nella mattinata di ieri, l’amministrazione comunale modenese e le rappresentanze sindacali, hanno siglato l’intesa (con una nota a verbale di Cisl, Uil, Sulpm e Fiadel) per la sperimentazione di un nuovo orario di lavoro a partire dal primo di maggio e per un periodo di sei mesi.

L’articolazione di base dell’orario sarà su 5 mattine (dalle 8 alle 13) e tre pomeriggi (che saranno il lunedì e martedì dalle 14 alle 17.30 e il giovedì dalle 14 alle 18), dunque con l’esclusione del sabato. Nell’accordo sono individuati due momenti di apertura contemporanea dli tutti gli sportelli del Comune, proprio per venire incontro alle esigenze dei cittadini e degli utenti. Questi momenti sono il martedì mattina dalle 9 alle 12.30 e il giovedì dalle 14 alle 18.30 (l’apertura sino alle 18.30 è garantita attraverso la flessibilità sull’orario prevista dall’accordo stesso). L’intesa riguarda un migliaio di lavoratori, mentre per un consistente gruppo di dipendenti (tra cui insegnati e personale delle scuole, operatori delle strutture protette e dei servizi assistenziali, polizia municipale) resterà in vigore l’orario attuale. Tra gli sportelli di servizio al cittadino l’anagrafe resterà aperto anche al sabato, pure se con una modulazione oraria nell’arco della settimana diversa da quella attuale (il nuovo orario sarà i lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 13, il giovedì dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 18.30, il sabato dalle 8.30 alle 12.30). Aperti di sabato per i cittadini, presso il palazzo Municipale in piazza Grande, saranno anche gli sportelli dell’Ufficio rapporti col pubblico (dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 con la sola chiusura del mercoledì pomeriggio), il gabinetto del sindaco, l’ufficio stampa e l’Informanziani.