Aids: in Emilia Romagna calano i malati

In Emilia-Romagna calano i nuovi casi di Aids. Secondo l’ ultimo rapporto del Centro operativo Aids dell’ Istituto superiore di Sanità, si è passati dai 206 del 2000 ai 141 del 2001.
La diminuzione più alta a Bologna e a Ravenna, in calo anche a Piacenza, Ferrara, Forlì e Rimini. Stazionaria la situazione a Modena.

Note dolenti a Parma e a Reggio Emilia dove i casi aumentano; inoltre nel 2001, due dei sette bambini colpiti da Aids in Italia sono residenti in Emilia-Romagna. “La buona notizia sui dati dell’ Aids in Emilia-Romagna – hanno detto il professor Fernando Aiuti, presidente dell’ Anlaids, l’ Associazione nazionale per la lotta all’ Aids, e il professor Francesco Chiodo, presidente Anlaids Emilia-Romagna – non deve far abbassare la guardia. Questo è il momento per insistere nella lotta al virus”. Per aiutare questa battaglia da venerdì a domenica in tutte le piazze dell’ Emilia Romagna l’Anlaids distribuierà dei bonsai per raccogliere ulteriori fondi. Questa La situazione provincia per provincia. Bologna: nel 2001 sono stati registrati 22 casi; nel 2000 erano stati 49 mentre nel 1999 erano stati 37. I casi in provincia di Bologna dall’ inizio dell’ epidemia, e cioé dal 1982, al 31 dicembre 2001 sono 1.350. Ferrara: nel 2001 si sono avuti 20 casi, erano stati 24 nel 2000 contro i 14 nel 1999. In totale dall’ inizio dell’ epidemia, in provincia di Ferrara si sono avuti 398 casi. Forlì: nel 2001 sono stati registrati 13 casi, erano stati 18 nel 2000 contro i 13 nel 1999; in totale 453 casi. Modena: nel 2001 sono stati registrati 22 casi come nel 2000 mentre nel 1999 erano stati 17; in totale 565 casi. Parma: sono stati registrati 22 casi nel 2001 contro i 17 casi nel 2000 e gli 11 nel 1999; in totale 332 casi. Piacenza: nel 2001 ci sono stati 6 casi; erano stati 9 i casi nel 2000 contro i 13 nel 1999; in totale 256 casi. Ravenna: nel 2001 sono stati registrati 10 casi, nel 2000 sono stati 40 contro i 29 del 1999; in totale 705. Reggio Emilia: nel 2001 sono stati registrati 15 casi contro i 10 casi del 2000; nel 1999 erano stati 19 casi. In totale in provincia di Reggio Emilia sono stati registrati 367 casi. Rimini: nel 2001 sono stati registrati 11 casi, nel 2000 erano stati 17 così come nel 1999; totale 377 casi. L’Emilia-Romagna con 4.803 casi dal 1982 al 31 dicembre 2001 é al terzo posto in Italia. Nel totale i casi pediatrici sono stati 67.