Ferrari corre e vince anche vendite

Nel crollo del mercato dell’ auto c’ e’ una nicchia che continua a correre, mai cosi’ bene come l’ anno scorso e in questi primi tre mesi del 2002: le sportscar della Ferrari e della Maserati hanno infatti raggiunto i massimi di vendite, fatturato e portafoglio ordini, facendo di quello appena concluso l’ anno dei record e di quello in corso un’ altra stagione all’ insegna della positivita’.

Il fatturato di gruppo del bimestre gennaio-febbraio, pari a 159,7 milioni di euro – spiega la societa’ – evidenzia gia’ un incremento del 6,9% rispetto ai 149,4 milioni di euro della gestione 2001. E, in assenza di dati ufficiali, l’azienda conferma che il trend anche in marzo e in aprile prosegue in maniera estremamente positiva.
Il bilancio 2001 del gruppo Ferrari e Maserati e’ riuscito a migliorare le gia’ brillanti performance del 2000: si e’ ripetuta l’ accoppiata mondiale costruttori (il terzo di fila) e piloti in F.1, ma soprattutto si e’ battuto il primato di vendite nel settore commerciale, con il raggiungimento di 6.159
consegne di vetture col marchio del Cavallino Rampante e del Tridente, e un incremento degli ordini.
La Ferrari, che ha battuto anche un record storico con la serie limitata della 550 Barchetta Pininfarina, ha coperto con le 4.289 vetture vendute 43 mercati, crescendo del 7% anche negli Usa (consegnate 1.185 auto) nonostante l’ 11 settembre.
La Maserati ha concluso la fase del rilancio e, con l’ arrivo dei nuovi modelli (Spyder a fine anno, e Coupe’ a inizio 2002), e’ entrata nel periodo di crescita che, con la presentazione del modello ‘quattroporte’ a fine 2003, vedra’ il completamento di una gamma interamente nuova: lo sbarco negli Usa, dopo un decennio di assenza, ha poi riaperto il principale mercato per il Tridente che punta a quintuplicare la produzione entro quattro anni (gia’ 1.869 le consegne).
Il trend positivo continua anche nel 2002. Nell’ anno ci sara’ l’ inizio dell’ attivita’ di nuovi impianti industriali e la presentazione di tre nuovi modelli: la 575M Maranello, il Coupe’ Maserati nelle versioni Gt e Cambiocorsa, e, in settembre il modello che raccogliera’ l’ eredita’ della F40 e della F50, definito in codice ”FX”, una vettura a tiratura limitata che portera’ alla strada le esperienze piu’ avanzate, sperimentate prima di tutto nel mondiale di Formula 1.