Modena: lotta alle occupazioni abusive

Raffica di controlli e di denuncie da parte degli agenti della Polizia Municipale di Modena, che negli ultimi due giorni ha effettuato numerosi servizi di prevenzione all’interno di edifici, soprattutto di proprietà di Enti Pubblici che risultavano occupati abusivamente.

In totale sono stati controllati 5 immobili, denunciate 10 persone all’Autorità Giudiziaria, mentre 6 minori sono stati affidati a strutture di accoglienza. In particolare in Via Prampolini, all’interno delle ex scuole S.Agnese è stata accertata la presenza di 6 clandestini, due di essi, un russo ed un ucraino sono stati denunciati per invasione di edificio pubblico e danneggiamento aggravato. In via Caruso, all’interno di un edificio pericolante, sono stati rinvenuti tre cittadini italiani denunciati, oltre che per l’invasione, anche per violazione del foglio di via da Modena. In via Paolucci, all’interno di un ex capannone industriale, sono stati individuati due cittadini italiani nei confronti dei quali era stato adottato il foglio di via da Modena. Gli stessi sono stati denunciati, anche, per violazione di domicilio. In viale Reiter, all’interno dell’edificio già sede dell’Inail sono stati rinvenuti tre cittadini di nazionalità rumena, che sono stati denunciati per violazione di domicilio e danneggiamento. Infine, all’interno di un casolare di campagna situato in Strada Battaglia, in località Albareto, sono stati rinvenuti, 5 minorenni di origine magrebina che dopo le procedure di fotosegnalamento sono stati affidati, su disposizione del Tribunale Per i Minorenni di Bologna, ad una struttura di accoglienza. Per quest’ultimi, notati nei giorni scorsi in zone della città ove è intensa l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, vi è il forte sospetto che possano essere impiegati da loro connazionali adulti in attività illecite. Dall’inizio dell’anno sono stati 47 gli edifici controllati e sgomberati dalla Polizia Municipale.