Reddito: se insufficiente non si lascia famiglia

L’ abbandono della casa dei
genitori comporta spesso dei problemi. Secondo i dati Istat
dell’ indagine Multiscopo, il 28,2% di chi ha lasciato la
famiglia ha incontrato almeno una volta seri problemi economici. Su cento persone in difficoltà il
25,7% ha dichiarato di non avere ancora superato i problemi
economici presentatisi. In termini assoluti si tratta di 2
milioni e 722 mila persone pari al 7,3% del totale della
popolazione italiana.


In ambito regionale – nota in dettaglio l’ Uffico studi dell’
Unioncamere Emilia-Romagna – sono i calabresi quelli più in
difficoltà (42,6%), davanti ai campani (38,8). Se si guarda poi
al motivo delle difficoltà si trova al primo posto il reddito
insufficiente, con una percentuale del 45,7% sul totale di chi
si è trovato in difficoltà economica. Segue il periodo di
disoccupazione (25,9%), la casa (24,0) e la malattia o decesso
di un familiare (22,4).
L’ Emilia-Romagna, con una quota del 28,1%, è praticamente
allineata sui valori medi nazionali. Tra i principali problemi
dichiarati il reddito insufficiente è maggiormente sentito in
Molise (60,6%). La disoccupazione è più avvertita nelle
regioni del Sud, Sardegna, Calabria e Sicilia in testa con
percentuali rispettivamente pari al 36,6, 36,5 e 36,2%. I
problemi legati all’ abitazione vedono in testa la Basilicata
(34,7%), seguita dalla Lombardia (33,5).