Parmigiano Reggiano: più forme e meno caseifici

Nel 2001 la produzione di
forme di Parmigiano Reggiano ha registrato un lieve incremento
(2.877.883, +0,9% rispetto al 2000) mentre il numero dei
caseifici è diminuito del 3%.
Lo ha reso noto il
Consorzio del Parmigiano Reggiano, la cui assemblea dei soci ha
approvato il bilancio 2001.

La produzione è aumentata nelle
province di Modena (+4,4%) e Reggio Emilia (+1,1), mentre è
calata nel mantovano (-2,7%) ed è rimasta stabile nel parmense
e nel bolognese.
Nel 2001 il consorzio – che associa 563 caseifici a cui fanno
capo 6.700 allevatori – ha erogato servizi per 18 milioni di
euro (pari a 34,87 miliardi di lire, in crescita rispetto ai
32,09 miliardi del 2000). Il risultato dell’ esercizio prima
delle tasse è stato di 307.000 euro (594 milioni di lire) in
linea con quello dell’ esercizio precedente (548 milioni).