Sanità: Emilia R., autogoverno su lavoro medici

L’arrivo dell’annunciato
provvedimento del ministro della Salute Sirchia sul lavoro dei
medici, non modificherà le norme in vigore nelle regioni Emilia
e Toscana: i primari resteranno tali solo se lavoreranno in
intramoenia e l’indennità di lavoro esclusivo resterà nelle
buste paga dei medici che svolgeranno la libera professione solo
all’interno delle strutture dove operano.

Ad annunciare la
volontà di autogoverno sul regime di lavoro dei medici sono
state la regione Toscana e la regione Emilia Romagna che nel
corso dell’incontro nazionale dei Democratici di Sinistra sulle
politiche per la salute hanno confermato il no alla
controriforma annunciata da Sirchia.
L’ assessore alla sanità, Giovanni Bissoni,
avverte: ”se ci sarà lo strappo con il governo, sarà
inevitabile l’iniziativa autonoma regionale”.