Sassuolo: ”Global service” primo bilancio risultati

Dopo oltre un anno di esperienza è possibile fare un bilancio sui risultati ottenuti dal Global Service, il metodo di gestione del piano delle manutenzioni cittadine avviato dal Comune a fine 2000.

Il bilancio è senza dubbio positivo, sia per la quantità di segnalazioni arrivate al Comune che per la percentuale di risposte fornite, che supera il 70 per cento.
Le segnalazioni arrivate al Global Service in tutto il periodo di operatività, fino al marzo 2002, sono state circa 4800. Ne sono state chiuse più di 3000, ma va sottolineato che oltre 700 delle posizioni ancora aperte si riferiscono al 2002, agli ultimi tre mesi di segnalazione ancora in corso di verifica e soluzione.
Se si prende in esame il 2001, l’unico anno interamente gestito dal Global Service, le segnalazioni chiuse con una risposta sono più di 2400 su 3200, con una percentuale intorno al 70 per cento.
Fra le segnalazioni arrivate al Global Service fino ad ora la maggioranza ha riguardato le scuole.
Le tipologie di opere eseguite negli edifici, il capitolo più complesso dei lavori, vedono una maggioranza per le competenze da fabbro e falegname, seguita dai lavori sugli impianti elettrici, idraulici, edili e a seguire impermeabilizzazioni di coperture, manutenzione di impianti elevatori, installazione di tende, tinteggiature e verniciature.
Numerose – passando agli interventi relativi alla città – le richieste per le buche nelle strade e per il ripristino di segnaletica abbattuta o divelta.
Il Global Service proseguirà il suo percorso occupandosi più specificamente di interventi indifferibili e urgenti, ma parallelamente l’amministrazione ha già proceduto a specifici programmi di manutenzione, tra cui uno specifico sulle aiuole, sulle quali si è avviato un complessivo lavoro di rifacimento ed abbellimento.

Nei giorni scorsi l’Amministrazione ha concluso la gara d’appalto relativa all’affidamento degli interventi compresi nella seconda fase del Global Service, affidati alla ditta Arletti di Modena: 2 milioni e 685mila euro (5 miliardi e 200 milioni di lire), per una programmazione che riguarderà in

particolare gli interventi di manutenzione del tappeto stradale e rifacimento marciapiedi, fino al completamento del quadro di interventi di manutenzione sulla città.
Proprio pochi giorni fa è stato anche deliberato il programma degli interventi di manutenzione straordinaria sulle scuole, tre appalti per complessivi che interesseranno numerosi edifici nel periodo estivo, per una spesa complessiva di circa 730mila euro.