Modena: dal 2/5 nuovi orari comunali

Dal prossimo giovedì 2 maggio entreranno in vigore i nuovi orari di apertura degli uffici del Comune di Modena I nuovi orari, la cui introduzione ha un carattere sperimentale sino al prossimo mese di novembre, derivano da un accordo siglato nelle settimane scorse tra l’amministrazione comunale e le rappresentanze sindacali.

L’articolazione di base dell’orario sarà su 5 mattine (dalle 8 alle 13) e tre pomeriggi (che saranno il lunedì e martedì dalle 14 alle 17.30 e il giovedì dalle 14 alle 18.30), dunque con l’esclusione del sabato. Sono stati individuati due momenti di apertura contemporanea di tutti gli sportelli del Comune, proprio per venire incontro alle esigenze dei cittadini e degli utenti. Questi momenti sono il martedì mattina dalle 9 alle 12.30 e il giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.30. Tra gli sportelli di servizio al cittadino l’anagrafe di via Santi 40 resterà aperto anche al sabato, pure se con una modulazione oraria nell’arco della settimana diversa da quella attuale (il nuovo orario sarà i lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 13, il giovedì dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 18.30, il sabato dalle 8.30 alle 12.30). Aperti di sabato per i cittadini, presso il palazzo Municipale in piazza Grande, saranno anche gli sportelli dell’Ufficio rapporti col pubblico e dell’Informagiovani (dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 con la sola chiusura del mercoledì pomeriggio). Lo sportello Informazioni turistiche è aperto la mattina da martedì a domenica dalle 9 alle 13 e il pomeriggio, dal lunedì al sabato dalle 15 alle 18. Il servizio Informanziani, con ingresso da via Scudari, è aperto la mattina dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12. E’ da ricordare che per un consistente gruppo di dipendenti (tra cui insegnati e personale delle scuole, operatori delle strutture protette e dei servizi assistenziali, alcuni servizi della polizia municipale) resterà in vigore l’orario attuale, che include la presenza al sabato. “Il nuovo orario che entra in vigore – spiega l’assessore al personale Nerino Gallerani – deriva da alcune valutazioni che come amministrazione abbiamo sviluppato e discusso coi sindacati, partendo proprio dal funzionamento attuale dei servizi. E’ da tempo emerso un calo di frequenza nell’accesso agli sportelli nella giornata del sabato, insieme al fatto che spesso, anche per i tecnici comunali, era difficile dialogare tempestivamente con le imprese e con i fornitori che il sabato sono chiusi, mentre lavorano durante tutti gli altri pomeriggi della settimana. Altro punto di forza del nostro ragionamento è stato quello di proporre una riorganizzazione che consentisse di aumentare l’offerta della fascia oraria di sportelli aperti al pubblico. In questo è significativa soprattutto l’apertura sino alle 18.30 del giovedì pomeriggio. Abbiamo anche deciso di superare l’orario continuato, con alcuni sportelli che erano aperti anche dalle 13 alle 14, perché l’afflusso di pubblico in questo orario era davvero basso”.