Modena: prove sirene di allarme alla Scam

Nella mattinata di domani, sabato 4 maggio, tra le 9 e le 13, saranno effettuate alcune prove di funzionamento del nuovo sistema di sirene di allarme della Scam, la ditta che produce fitosanitari e fertilizzanti ed il cui stabilimento sorge a Santa Maria di Mugnano.

Una lettera per informare delle prove che saranno effettuate è stata inviata dal Comune a tutti i residenti della zona, proprio per impedire ingiustificate preoccupazioni tra i cittadini. Anche per chi si troverà a passare nella zona è bene sottolineare che le sirene suoneranno a più riprese, ma solo per l’effettuazione di prove tecniche di funzionamento. La Scam, per il tipo di prodotti e di lavorazioni che vengono svolte, rientra la le aziende che, per prevenire il rischio di incidenti, sono soggette al rispetto di una serie di prescrizioni imposte dalla legge. In tal senso, già lo scorso 27 ottobre 2001, l’azienda, assieme ai responsabili della Protezione civile del Comune di Modena, aveva aperto i propri stabilimenti ai cittadini, per illustrare loro gli impianti e le norme di sicurezza messe a punto. Ora, con la prova delle sirene di allarme (che così come prevede la legge sono state installate dal Comune), si compie un ulteriore passo nella messa a norma di tutto il sistema di sicurezza. Con la lettera inviata alle famiglie in questa occasione, viene loro consegnato anche il libretto di informazioni sul rischio incidenti e sui comportamenti da tenere in questo caso. E’ comunque importante sottolineare che in 40 anni di attività della Scam non si sono mai registrati incidenti significativi.