Modena: morta nel fossato, forse suicidio

Sarà l’autopsia, oggi, a stabilire l’esatta causa del decesso di R.M., 26 anni, la donna il cui cadavere seminudo è stato trovato sabato sera in un canale di scolo nelle campagne a due passi dalla via Emilia Est. Escluso si sia trattato di una morte violenta o per overdose.

L’ipotesi più attendibile pare quella del suicidio.
Probabilmente con una massiccia dose di antidepressivi il cui flacone è stato trovato a poca distanza dal punto dove è morta. Sarebbe invece da escludere la morte per annegamento: troppo poca l’acqua nel canale di scolo. Gli abiti della ragazza sono stati trovati nell’erba alta che corre sulle sponde del canale di scolo, dalla parte opposta a dove è stato trovato il cadavere. Erano tutti ripiegati e i capi erano uno sopra l’altro, in perfetto ordine, tipico solitamente di chi vuole farla finita.