Sassuolo: manutenzione straordinaria della città

Il nuovo programma di manutenzione straordinaria da 2 milioni e 700 mila euro, appaltato nelle scorse settimane, non risolverà solo le diverse emergenze sulle strade e spazi sassolesi, ma contribuirà a dare un volto nuovo alla città.

Lo spiega il vicesindaco, Claudio Pistoni, che di questa manovra straordinaria è stato il principale sostenitore.
Fra gli interventi più urgenti verranno risolti i problemi di ristagno d’acqua, dovuti a buche, in largo Verona e via Divisione Acqui. Fra gli interventi di segnaletica, verranno posti segnali di sosta regolamentata di fronte alla stazione ferroviaria per Reggio Emilia. Verrà sistemata la segnaletica al sottopasso di via Ancora; verrà modificata parte della viabilità in zona parco Albero d’Oro.
Tra le principali opere programmatiche si lavorerà per eliminare i semafori alla rotatoria di Mezzavia, mentre il semaforo fra via Braida e via Divisione Acqui verrà sostituito da una rotatoria. Verrà sistemata via Palestro, verranno sistemate le pavimentazioni di via Menotti e via Farosi. Interventi migliorativi dal punto di vista estetico verranno realizzati nel tratto che va dal parco Tassi a v.le Della Pace, che comprende tutta la zona di largo Verona e via Rometta bassa.
Con questo programma -spiega Pistoni- affiancato al progetto di manutenzione delle scuole, abbiamo un piano di intervento complessivo sulla città. Un piano che, entro il 2004, risolverà molti dei problemi oggi presenti, cercando di dare più ordine alla città rendendola, ove possibile, più bella.