Arriva Klez il virus anti-antivirus

Si chiama klez il nuovo pericolo che corre sulla rete: come gli altri virus informatici di ultima generazione viaggia su e-mail e Internet, ma la novita’ e’ che e’ specializzato nell’attaccare alcuni tra i piu’ famosi programmi di antivirus presenti sul mercato.

Gli antivirus piu’ utilizzati sono 7, ma i leader in questo settore sono due. Il giro di affari internazionale del 2000 e’ stimato in 1.400 milioni di dollari (piu’ 24% rispetto al ’99).
Dagli Stati Uniti, dove sta combinando un vero disastro, Klez e’ arrivato in Italia in gennaio. A distanza di poco tempo e’ gia’ nata una nuova variante, come segnala il rapporto sui virus informatici di Securitynet, il servizio antivirus e prevenzione computer crime di Euros Consulting. Se riesce a entrare nel computer, klez sovrascrive i file rendendoli inutilizzabili, ma la sua specialita’ e’ disattivare gli antivirus. In Italia e’ gia’ riuscito a farlo, ha detto il vice direttore generale di Euros Consulting, Fulvio Berghella. I primi due casi, uno al Centro e uno al Nord, risalgono a pochi giorni fa.
Klez e’ la novita’ del 2002, ma insieme a lui continuano a colpire i virus (worm) usciti nel 2001, ai quali si devono le piu’ grandi epidemie informatiche mai registrate. Eccoli: – NIMDA: arrivato nel settembre 2001, a una settimana dall’attentato alle Torri gemelle, ha scatenato la piu’ grande epidemia informatica mondiale mai registrata. Ha colpito 8.300.000 computer provocando danni per 635 milioni di dollari.
In Italia ha colpito dovunque, dal 39% della Toscana al 28% del Veneto, al 13% di Abruzzo e Molise. Le aziende colpite hanno impiegato circa otto giorni per ripristinare i sistemi, in media i collegamenti Internet sono stati interrorri per due giorni.
– CODERED: ha fatto piu’ scalpore del Nimda, ma in realta’ ha colpito meno, infettando piu’ di 300.000 computer. A poca distanza e’ comparso un altro worm simile anche nel nome, CODEBLUE. Sono stati i primi worm realizzati senza file.
– PRIMO VIRUS PER COMPUTER PALMARE: si chiama PHAGE e danneggia i programmi. La sua comparsa corrisponde all’aumento della diffusione dei palmari, stimata in milioni di computer venduti e utilizzati.
– NUOVI HOAX: l’ultimo arrivato si chiama SULFNBK:EXE. Secondo l’avviso contenuto nel testo avrebbe dovuto innecsare micidiali effetti il 25 maggio, il 1 giugno o a 14 giorni dalla ricezione.
– VIRUS PER LINUX: sono arrivati nel 2001 nuovi virus nati per colpire il sistema operativo Linux. Il capostipite si chiama RAMEN e ha colpito i sistemi di moltissime aziende.