Incidenti Genoa-Modena: perquisite abitazioni ultras

Coltelli di genere proibito e bastoni sono stati sequestrati durante perquisizioni fatte la notte scorsa dai carabinieri nelle abitazioni di alcuni ultras genoani. L’ operazione e’ scattata in seguito agli incidenti nel dopopartita Genoa-Modena, in cui e’ rimasto gravemente ferito all’ occhio il carabiniere di leva Stefano Letizia, di 20 anni.


E’ stato scarcerato nel frattempo, dal giudice
Roberto Settembre, l’ ultra’ genoano Ezio Abbondanza, di 37 anni, residente in via Davide Menini 96, arrestato la scorsa notte dai carabinieri perche’, nel corso di controlli nella sua abitazione, e’ stato trovato in possesso di 54 grammi di hashish. Il tifoso sara’ processato con rito abbreviato il 16 maggio.
L’ uomo doveva essere processato questa mattima per direttissima con l’ accusa di detenzione di droga a fine di spaccio. Ma il giudice ha deciso di rinviare il processo per conoscere i risultati della perizia che sara’ eseguita sulla droga.
Nel corso dell’ interrogatorio Abbondanza, assistito dal difensore Filippo Gramatica, ha sostenuto che l’ hashish era per uso personale.
La perquisizione nella sua abitazione era stata decisa dai militari perche’ il tifoso ultra’ e’ sospettato di aver partecipato ai disordini verificatisi ieri sera nel dopo partita Genoa-Modena.