Calcio: Genoa-Modena, denunciati ultrà rossoblù

Due ultrà del Genoa sono stati denunciati dalla Digos per aver lanciato bottiglie e sassi domenica scorsa in via Bobbio contro un pullman dei tifosi del Modena, prima della partita. Non è stato invece identificato il tifoso che ha lanciato una bomba carta contro un carabiniere in corso De Stefanis, ferendolo gravemente ad un occhio.


Le due persone denunciate hanno intorno ai trent’anni e sono già noti alla Digos per altri episodi di violenza allo stadio. Il reato a loro contestato è getto pericoloso di oggetti. Insieme ad altri ultrà genoani in fase di identificazione, prima di Genoa-Modena si trovavano in via Bobbio all’altezza della gradinata nord, quando da un pullman di tifosi modenesi erano state lanciate delle bottiglie contro di loro. I rossoblù avevano risposto al lancio, scagliando bottiglie e pietre contro il mezzo. Per quanto riguarda la bomba carta contro il carabiniere, gli investigatori dell’Arma e della Digos raccolgono e visionano foto e filmati realizzati sul posto domenica scorsa, per individuare il lanciatore dell’ordigno, accusato di tentato omicidio, e gli altri violenti. Il militare ferito, un ventenne di Torino, è ancora ricoverato in ospedale e rischia di perdere la vista all’occhio sinistro.