Nasce a Modena ”Energiablu”

Nasce a Modena una società per ridurre i costi energetici sostenuti dalle imprese. Si tratta di
”Energiablu”, frutto di un accordo tra Meta, l’azienda pubblica del settore ambientale della città emiliana, e Cna Modena.

La nuova azienda – spiega Meta – ”vuole sfruttare le opportunità offerte dalla liberalizzazione del mercato dell’ energia, assicurando risparmi sui consumi alle aziende anche di piccole e medie dimensioni”. Le aziende artigiane con un consumo superiore a 1 milione di kWh all’anno potranno entrare subito in ”Energiablu”, ottenendo un risparmio di circa il 10% dei costi attualmente sostenuti per l’acquisto di energia elettrica, percentuale pari a un taglio delle bollette di circa
110 mila euro. Questa somma, così come il numero di aziende che possono aderire all’iniziativa, è destinata ad aumentare progressivamente. ”La soglia minima di consumo per entrare nella società – spiega Stefano Querci, amministratore delegato di Meta – dal primo gennaio 2003 scenderà a 100 mila kWh l’anno”. Si calcola che, solo tra le associate Cna, possano essere un migliaio di aziende. Il protocollo d’intesa alla base
della nuova società va comunque al di là della vendita di energia elettrica. ”Energiablu” offrirà, infatti, anche consulenza alle imprese sull’ottimizzazione dei consumi, in modo
da aumentare ulteriormente i risparmi energetici, ai servizi ambientali e alle telecomunicazioni.