Accademia: anche cadette al Mak Pi 100

Fra cento giorni, anche 37 ragazze riceveranno la stelletta di sottotenente. Per la prima volta
nella lunga storia dell’ Accademia militare di Modena, oggi pomeriggio al parco Novi Sad la cerimonia del ‘Mak Pi 100’ ha visto schierate anche le allieve ufficiali, le ‘cadette’.


In maniera solenne, i 285 allievi del 182/o corso ‘Onore’, che fra poche settimane concluderanno la loro preparazione
modenese, raggiungendo quindi un primo traguardo, hanno celebrato il simbolico passaggio della stecca accademica ai ‘cappelloni’ del 183/o corso, che vivranno la stessa cerimonia
il prossimo anno. Alla cerimonia erano presenti il Capo di Stato maggiore dell’Esercito, generale Gianfranco Ottogalli, e il comandante dell’Accademia militare gen. Massimo De Maggio, oltre a numerose autorita’ civili.
”Fra cento giorni entrerete a far parte della lunga schiera di ufficiali che vi hanno preceduto – ha detto il generale Ottogalli – per intraprendere il difficile ma entusiasmante mestiere delle armi”. Il Capo di Stato maggiore ha sottolineato
la presenza delle allieve ufficiali nei ranghi del 182/o corso:
”L’ istituzione del servizio militare femminile e la completa professionalizzazione dello strumento militare – ha aggiunto – sono le novita’ piu’ importanti del nuovo Esercito, quello in
cui vi troverete a operare”.
E domani sera le celebrazioni del ‘Mak Pi 100’ (sigla che deriva da un locuzione piemontese: significa ‘mancano appena cento giorni’) saranno suggellate a Palazzo Ducale, sede dell’
Accademia, con il celebre ballo delle debuttanti. Saranno diverse decine le ragazze che, in elegante abito bianco, riceveranno il loro carnet di ballo e danzeranno sulle note di raffinati valzer nel cortile d’ onore, accompagnata da alcuni dei cadetti. Stavolta il debutto riguardera’ anche le allieve.
Per loro e’ stato previsto un ‘ballo nel ballo’. Le 37 allieve avranno come partner gli allievi di altri eserciti (Germania, Belgio, Francia, Spagna, Tunisia, Brasile, Corea del sud ed Egitto) che in questi giorni sono ospiti della prestigiosa scuola militare modenese.