In arrivo avvisi pagamento tassa rifiuti solidi urbani

Sono in corso di distribuzione gli avvisi di pagamento della TARSU, la Tassa smaltimento rifiuti solidi e tributo provinciale per l’anno 2002.

Oltre al dettaglio dell’importo da pagare, l’avviso contiene le informazioni di interesse del contribuente, quali, l’indirizzo dell’immobile oggetto della tassa (Via e numero civico); l’uso dichiarato (Abitazione e attività); la metratura dei locali; la riduzione eventualmente accordata ai ” single” (30%); il motivo dell’eventuale recupero di annualità precedenti (tassa, soprattassa, interessi). Il pagamento è previsto in 3 rate, ma potrà essere effettuato anche in unica soluzione. Le rate scadono alla fine dei mesi indicati sull’avviso, e più precisamente, 1a rata, 31 maggio; 2a rata, 31 luglio; 3a rata, 30 settembre 2002. La prima rata è pagabile entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione stessa. In caso di mancato recapito dell’avviso, il contribuente potrà rivolgersi direttamente al Concessionario della riscossione Uniriscossioni spa, in Via Ciro Menotti, 188 a Modena. Il pagamento delle somme dovute potrà essere eseguito: presso gli sportelli del Concessionario Uniriscossioni Spa di Modena Via Ciro Menotti,188; Carpi; Mirandola; Finale E. Castelfranco; Vignola; Pavullo; Sassuolo; presso gli sportelli bancari e postali (pagando la relativa commissione) presentando il bollettino premarcato allegato alla comunicazione (denominato mod.RAV). Nei casi di pagamento parziale o ritardato rispetto alle normali scadenze, si dovrà utilizzare un bollettino postale normale intestato a “Concessione di Modena Gespro Spa, conto corrente n. 194415”, trascrivendo sul retro il codice fiscale ed il numero dell’Avviso. Pagando in unica soluzione si utilizza solo il bollettino di C/C postale contrassegnato con la dicitura “Totale”, prestando attenzione, quindi, a non saldare anche i bollettini rateali perchè in tal modo si pagherebbe due volte. Per il versamento rateale si utilizzano invece i bollettini di C/C postale contrassegnati dalle diciture “1°rata, 2° rata, 3° rata” alle scadenze indicate. I contribuenti che hanno conferito l’incarico di pagamento presso la propria banca, riceveranno l’avviso con un unico bollettino annullato dove, in calce allo stesso, è indicato il nome della banca incaricata. E’ nei poi ricordare che il contribuente è tenuto a denunciare all’Ufficio Tributi del Comune ogni variazione (nuova iscrizione, cancellazione, trasferimento di abitazione o di attività, trasformazione della ragione sociale, ampliamenti, ecc…). E’ opportuno pertanto che il contribuente controlli bene i dati riportati sull’avviso, al fine di verificarne la correttezza.