Si arrampica su traliccio alta tensione: gravissimo

Si e’ arrampicato su un traliccio dell’ alta tensione per gioco, ma una ‘sfida’ con gli amici si e’ trasformata in tragedia in pochi istanti. Ora E.D., 22 anni, residente a Modena, e’ ricoverato in condizioni disperate nel Centro grandi ustionati di Parma dove l’ ambulanza del 118 lo ha trasportato la notte scorsa.


Era circa l’ 1,30 quando il giovane, in compagnia di alcuni amici e della fidanzata, alla fine di una serata trascorsa in compagnia, ha deciso di salire sul traliccio dell’ alta tensione che si trova nel piazzale del PalaPanini di Modena in via
Divisione Acqui, a due passi dalla questura. Con lui si e’ arrampicato un altro giovane che pero’ si e’ fermato dopo qualche metro. E.D. invece non lo fatto e, arrivato quasi alla sommita’ del traliccio, e’ scivolato, ha perso l’ equilibrio e, per tentare disperatamente di evitare la caduta, si e’
aggrappato ad uno dei cavi dell’ alta tensione. Un gesto istintivo e fatale: la scarica elettrica e’ stata fortissima e i suoi vestiti si sono incendiati in un attimo.
Subito dopo il ragazzo e’ precipitato a terra davanti agli sguardi atterriti degli amici e della fidanzata che ha chiesto aiuto a Modena Soccorso. Il giovane ha riportato ferite e ustioni su tutto il corpo.
Le sue condizioni, da subito gravissime, hanno spinto i medici del Policlinico a chiedere l’ immediato trasferimento del paziente al Centro di Parma, dove per E.D. i medici si sono riservati la prognosi. Alcuni agenti della questura hanno raccolto le testimonianze degli altri giovani per ricostruire la dinamica dell’ incidente.