Modena: si sposta l’area nomadi di via Baccelliera

Sarà riproposta più a sud, a circa un chilometro dall’attuale campo, la nuova area di sosta nomadi di Via Baccelliera. La delibera è stata assunta ieri dal Consiglio comunale su proposta dell’assessore alla programmazione territoriale, Palma Costi.

La nuova procedura urbanistica, votata da tutti i gruppi di maggioranza, con l’astensione dei consiglieri Andrea Galli e Gianpaolo Verna di An, e Vittorio Corsini (Udc) e il voto contrario di Fi e del consigliere Paolo Casolari (An) si è resa necessaria a seguito dell’entrata in vigore di una nuova legge regionale di tutela dai campi magnetici. L’area in precedenza individuata, infatti, è interessata dai flussi magnetici di una linea ad alta tensione. Da qui la decisione di procedere all’individuazione di una nuova area, comunque uguale per dimensioni alla precedente, strutturata per soli tre gruppi familiari, così come indicato dal piano generale di sosta nomadi che per il campo di Via Baccelliera prevede un deciso alleggerimento del numero delle famiglie ospitate. Nel corso della stessa seduta, e con lo stesso pronunciamento da parte dei gruppi consiliari, è stato approvato lo spostamento di alcune decine di metri verso nord dell’area sosta di via Fossa Monda. La richiesta era venuta dal settore traffico e viabilità dello stesso Comune. Il tutto, per consentire, secondo le norme Anas, la realizzazione dello svincolo della nuova strada.