Sassuolo: ”Progetto Giovani”, al via fase preliminare

Con un articolato programma di incontri, indagini ed analisi, è partita la fase preliminare all’attivazione del Progetto Giovani.


L’obiettivo e l’ambito di intervento facevano parte del nucleo centrale del programma elettorale del Sindaco Laura Tosi: conoscere la realtà giovanile sassolese, guardando alle aspettative relative ai servizi e alle risorse che il Comune può destinare ai giovani, per promuovere spazi e momenti di aggregazione a servizio dei ragazzi. L’analisi della realtà giovanile sassolese – da svolgersi attraverso la mappatura delle risorse, sia pubbliche che private, rivolte ai giovani, attraverso l’analisi delle “immagini” che i ragazzi hanno dei servizi loro rivolti e di ciò che vorrebbero fosse offerto loro – procede parallelamente ad un percorso di formazione e informazione rivolto sia agli operatori comunali che seguono, a diverso titolo, i servizi rivolti ai giovani, sia ai rappresentanti delle associazioni, dei circoli, delle parrocchie, del volontariato, che operano a contatto con la realtà giovanile.

Due degli incontri – dibattito previsti da questo ciclo, dal titolo “Progettare per e con i giovani” si sono già svolti: il primo ha visto la partecipazione di Guido Tallone, del Gruppo Abele di Torino, e di Don Vittorio Chiari, salesiano di Reggio Emilia; il secondo, svoltosi il 21 maggio, aveva come oggetto “il punto di vista delle associazioni”: a parlarne e confrontarsi, Edo Patriarca, presidente nazionale Agesci, e Daniela Calzoni, presidente nazionale Arci Ragazzi.