Sassuolo: bilancio consuntivo 2001, oltre 91 miliardi

Il bilancio consuntivo 2001 del Comune di Sassuolo chiude a L. 91.001.078.600. Le spese correnti ammontano a 66 miliardi e 355 milioni, quelle per investimenti a 18 miliardi e 152 milioni. Il Comune di Sassuolo è autofinanziato per oltre il 78%: le entrate tributarie ammontano a 34 miliardi e 765 milioni, quelle extratributarie a 18 miliardi e 885 milioni. I trasferimenti dallo Stato, dalla Regione e da altri enti ammontano a 14 miliardi e 467 milioni e rappresentano il 21,24% del bilancio corrente.

Il bilancio consuntivo chiude in attivo, con un avanzo di competenza per l’anno 2001 pari a 1 miliardo e 132 milioni, equivalente all’1,71% sulla parte corrente. Una parte (390 milioni) che deriva dai residui porta la cifra totale di avanzo a 1 miliardo e 522 milioni. Il bilancio del Comune di Sassuolo prevedeva dieci grandi programmi di spesa: fra le voci più rilevanti nel 2001 vanno sottolineate quelle del Programma 3, “Sostieni l’ambiente”, che ha impegnato oltre 13 miliardi e 500 milioni per la salvaguardia ambientale, con particolare attenzione allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e alla promozione della raccolta differenziata; oltre 11 miliardi e e 450 milioni sono stati impiegati per il Programma 8, “Investire per il futuro”, riferito ai servizi scolastici e educativi, che ha consentito il funzionamento di tutte le scuole, dei servizi per l’infanzia, contributi alle scuole autonome, interventi per il diritto allo studio e per l’integrazione dei portatori di handicap; oltre 10 miliardi hanno riguardato il Programma 9, “Nuovi bisogni e qualità della vita”, che ha permesso di attivare misure di sostegno alla famiglia, all’handicap, agli anziani, in collaborazione con le associazioni di volontariato; più di 12 miliardi e mezzo infine sono stati impiegati per aumentare ulteriormente l’efficacia, efficienza e trasparenza nel funzionamento della macchina comunale, garantendo tutto il supporto amministrativo, contabile e organizzativo a beneficio degli operatori comunali e degli stessi cittadini; oltre 4 e 200 milioni sono, inoltre, stati utilizzati per iniziative culturali, sportive e ricreative. Gli investimenti più significativi sono riferiti alle opere di manutenzione straordinaria delle vie e strade cittadine, della loro segnaletica e degli impianti di illuminazione, per un importo di L.2.119.271.156; alla manutenzione straordinaria del verde cittadino per L.739.271.066, al completamento del Parco Braida e del Parco “Albero d’oro” per una spesa complessivamente impegnata di L.721.000.000; alla manutenzione straordinaria e al completamento degli impianti sportivi, per L.1.263.388.000 in cui sono compresi i lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di S.Michele (L.656.000.000) e la manutenzione straordinaria della piscina comunale scoperta (L.150.000.000); per la manutenzione ordinaria degli edifici scolastici la realizzazione della palestra a servizio del Polo scolastico, per cui sono state stanziate rispettivamente L.3.046.350.272 e L.2.500.000.000; per il pagamento dell’ultima rata sia per l’acquisto dell’ex-Ospedale di Formigine, da adibire a residenza sanitaria assistenziale (L.471.166.000) sia della sede del Circolo anziani “O.Tassi” (L.500.000.000), all’implementazione delle attrezzature informatiche e d’ufficio, per un importo di L. 604.283.091. In questo ultimo stanziamento sono comprese anche le spese impegnate per l’acquisto delle attrezzature per la nuova sede degli uffici tecnici comunali e per la realizzazione della residenza sanitaria assistita presso Casa Serena.