Sassuolo: parte processo valorizzazione farmacie

Parte in questi giorni – con l’approvazione in Consiglio Comunale dell’atto di indirizzo e della costituzione dell’azienda speciale – il processo di valorizzazione del servizio farmaceutico comunale. Si svilupperà in diverse fasi, la prima delle quali sarà appunto la costituzione di un’azienda speciale pubblica a cui verranno conferite le due farmacie di proprietà comunale, San Giorgio e Sant’Agostino.


Entro l’estate si realizzerà la trasformazione dell’azienda in Società per azioni, con capitale pubblico al 100%. Entro dicembre del 2002 si andrà poi al collocamento sul mercato della maggioranza azionaria, con un massimo del 75 per cento, attraverso una procedura ad evidenza pubblica.
“Lo scopo di questi passaggi – spiega l’Assessore al Bilancio Fabio Barbieri – è portare le farmacie attualmente in carico al Comune a una gestione di modello aziendale, più efficiente ed economicamente più remunerativa. Il partner privato che entrerà nella gestione delle farmacie potrà infatti garantire qualità del lavoro, efficienza ed economicità sul fronte degli acquisti. Un modello di gestione – conclude Barbieri – già sperimentato con successo da diverse amministrazioni comunali sul territorio nazionale, amministrazioni che, come quella sassolese, hanno inteso imprimere una forte accelerazione al processo di valorizzazione e miglioramento del servizio farmaceutico.”
I proventi dalla vendita di quote della società di gestione delle farmacie al privato verranno riutilizzati dal Comune nel 2003 per finanziare importanti opere pubbliche, tra le quali, per importanza, possono essere portate ad esempio la manutenzione straordinaria dell’asilo Sant’Anna, il recupero di villa Guerzoni, l’acquisto della nuova scuola materna al direzionale I Quadrati, la ristrutturazione del campo di calcio di Braida e la realizzazione del parco nella zona ex Campanella.