Reggio E.: operai travolti da tir in A/1, due morti

Tre operai addetti alla manutenzione della A/1 sono stati investiti da un Tir bulgaro nei pressi del casello di Reggio Emilia poco prima delle 13. Due
sono morti, il terzo è ferito. Le vittime sono Fabio Napolitano di 26 anni e Roberto Pirone di 50, di Cosenza, entrambi residenti a Bologna.

Il primo era dipendente della ditta Sapi di
Vasto (Chieti) e l’ altro di una coop che lavora per conto dell’ azienda abruzzese. Il ferito, ricoverato all’ ospedale di Reggio Emilia con una prognosi di 40 giorni, si chiama Giuseppe Vallifuoco, 44 anni, di Sant’ Antimo di Napoli, anche lui dipendente della Sapi e residente a Bologna. I tre sono stati travolti a 700 metri dal casello sulla carreggiata nord. Napolitano è stato investito mentre lavorava
sul manto stradale. Gli altri due si trovavano a bordo di un furgone fermo sulla corsia di emergenza, che è stato trascinato dal Tir per alcune centinaia di metri e scagliato sulla linea
ferroviaria sottostante che collega Reggio Emilia con Guastalla, attualmente chiusa per manutenzione. L’ autista è stato interrogato dalla Polizia e la sua posizione è al vaglio degli
investigatori. La circolazione sulla A/1 ha subito forti rallentamenti.