Sicurezza: progetto integrato per ridurre delitti

Iniziative per la tutela delle fasce più deboli, volute dal Ministro dell’ Interno Claudio Scajola, già realizzate o in corso di realizzazione da parte
del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, sono state illustrate oggi a Modena dal vice capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, durante un convegno, organizzato dall’ Università, sulle strategie di intervento e di prevenzione contro l’ abuso e
la violenza all’ infanzia e all’ adolescenza.

Il Prefetto Manganelli ha sottolineato che ”un moderno concetto di sicurezza prevede una fattiva collaborazione tra gli organi di Polizia dello Stato, da una parte, e partner, istituzionali e non, in grado di contribuire ad elevare i livelli di vivibilità e di legalità, dall’ altra parte. Penso -ha detto Manganelli- a Regioni, Comuni, associazioni di
categoria e del volontariato, forze sane della società. Un vero e proprio ‘Progetto di sicurezza integrato’ -ha concluso il vice capo della Polizia- ci farà vincere la scommessa di una forte riduzione della delittuosità, e specialmente di quella diffusa e predatoria che alimenta la paura e l’ insicurezza dei cittadini”.