Vacanze: oltre 7 italiani su 10 scelgono il mare

Comincia oggi il weekend dell’esodo
di luglio, mese in cui, secondo i dati forniti da Telefono blu, saranno fra gli 11 ed i 13 milioni gli italiani che si faranno una vacanza mediamente di 8 giorni. Come sempre a svuotarsi sono le grandi città, Milano e Roma in testa, e le mete preferite sono le località maggiormente attrezzate del mare: Emilia Romagna, Ponente Ligure, Versilia.


Tuttavia, è da registrare un incremento delle richieste per la Sardegna che, secondo i dati dell’Associazione, per ”la prima volta arriverà al boom estate” avvicinandosi alla riviera
romagnola. Bene anche le piccole isole, come Ischia, Capri, e l’Elba; buona tenuta delle Marche e della Campania, mentre sono in leggera flessione le località pugliesi. Sono oltre 7 su 10 gli italiani che scelgono il mare per le proprie vecanze, mentre
il restante 25% si divide tra: montagna(13%), laghi(8%) in testa è il Garda, agriturismo e campagna(3%). Per quanto riguarda le vacanze all’estero, gli italiani hanno scelto prevalentemente la Spagna e le isole della Grecia, ma tengono bene le capitali europee ed il centro Europa, dove si registra un incremento delle preferenze per la ex-Jugoslavia. Si calcola che ogni italiano spenderà per un viaggio all’estero circa 1.200 Euro, con un risparmio del 10-12% per recarsi in Paesi non facenti parte dell’Ue, come quelli del Sud America. Le sistemazioni scelte vedono un calo degli alberghi(26%), mentre sono preferite le seconde case(17%) o in affitto(14%), ed è in aumento la percentuale di quanti si recano in villaggi turistici(10%). Complessivamente sono circa 30 milioni gli italiani che hanno scelto luglio per le proprie ferie, ed il 59% è costituito da giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni.
Particolarità di quest’anno è l’incremento del fenomeno del week-end, che interesserà madiamente, rivela Telefono blu, non
meno di 5-6 milioni di italiani per tutto il mese, ma la novità maggiore è che ben 1 su 3 dei ‘pendolari della vacanza’ cambierà meta, gestendo così più vacanze.