Bed and Breakfast: opportunità nel turismo

Quanti desiderano gestire un’attività di Bed and Breakfast nei Comuni del comprensorio avranno nelle prossime settimane un’opportunità interessante: prende infatti il via – con un primo incontro previsto per la metà luglio – il corso, proposto dai Comuni di Sassuolo, Fiorano, Maranello e Aspi (Associazione piccoli proprietari) con Modena Formazione, per gestire un’attività di Bed and Breakfast.


Questa modalità di ricezione turistica (pernottamento e prima colazione) ha avuto in negli ultimi anni uno sviluppo particolarmente interessante. Oggi i Bed & Breakfast, valida alternativa ad alberghi e pensioni, sono 45 in tutta la provincia: Modena è al terzo posto in Emilia-Romagna, dopo Bologna e Ravenna, con un’offerta complessiva di 85 camere e 200 posti letto. In due anni il numero di B & B in regione è più che decuplicato, passando da 33 a 336. Le camere sono passate da 70 a 728, i posti letto da 136 a 1564.

Il corso, finanziato dalla Provincia di Modena e dai Comuni di Sassuolo, Maranello e Fiorano, è rivolto a 15 persone in età lavorativa, dai 18 ai 65 anni; i partecipanti devono essere disoccupati, in mobilità o occupati part-time con un orario di lavoro inferiore alle 20 ore settimanali. L’iscrizione è possibile a termine della serata di presentazione del corso, prevista il 18 luglio; ci si può comunque preiscrivere presso Modena Formazione (Via Giardini 474/D, Modena – tel. 059/2924021). Il corso è completamente gratuito.

Il corso si propone di trasmettere le competenze necessarie per progettare ed in seguito gestire in modo professionale un’attività extralberghiera, anche condotta nella casa nella quale si abita, in modo saltuario o stagionale offrendo servizio di alloggio e prima colazione. I partecipanti acquisiranno informazioni e nozioni sul settore di riferimento, orientamento al ruolo e al lavoro autonomo, autoimprenditorialità, accoglienza, qualità del servizio, elementi d’informatica e d’inglese di settore. Il corso dura 150 ore.